Cantori di Assisi

Cantori di Assisi:un anno di attività ricca, proficua ed entusiasmente

Leggi tutto: Cantori di Assisi:un anno di attività ricca, proficua ed entusiasmente

 

CANTORI DI ASSISI SECONDA RASSEGNA CORALE “P. EVANGELISTA NICOLINI” 14-15 giugno 2014

 

Leggi tutto: CANTORI DI ASSISI SECONDA RASSEGNA CORALE “P. EVANGELISTA NICOLINI” 14-15 giugno 2014

 

Concerti di Pasqua 2014

Eccezionale impegno dei CANTORI di ASSISI per i CONCERTI di PASQUA

La Pasqua del 2014 vede  per i CANTORI di ASSISI , il prestigioso complesso corale  fondato oltre cinquant’anni fa da P. Evangelista Nicolini ed oggi diretto dalla M. Gabrielle Rossi, un eccezionale impegno.

 

Il 16.04.2014 terranno, alle ore 21, nella Basilica di S. CHIARA , in Assisi, il  54° concerto di Pasqua, che vedrà anche, a testimoniare la sinergia il mondo francescano, la partecipazione della “Schola Gregoriana Assisiensis” diretta dal M° P. Maurizio Verde, OFM.

Il tema conduttore: “Victimae Paschali Laudes”, sarà svolto dalla Schola, con sole voci virili di canto gregoriano mentre, parallelamente, i Cantori diretti dalla M° Gabriella Rossi e accompagnati all’organo dal M° Angelo Silvio Rosati, eseguiranno brani polifonici  composti in diversi periodi storici: da Palestrina ad autori moderni, i brani riproporranno i medesimi argomenti trattati dal canto gregoriano.

Il pubblico avrà un’inedita  possibilità di esplorare modi e modalità compositive diverse sul tema della Passione.

Il concerto si concluderà con due Alleuja.  Gregoriano il primo: acclamazione “ante Evangelium” con doppio vers. dalla “Missa in die” della Domenica di Pasqua e, particolarmente suggestivo, il secondo del compositore americano Randall Thompson (1899-1984) a 4 voci dispari.

 

Il 17.04.2014 alle ore 18.30 i Cantori di Assisi saranno al Quirinale, a Roma, ove nella Cappella Paolina avranno l’onore., eccezionale, di eseguire i brani canori della S. Messa di Precetto Pasquale del Presidente della Repubblica, solenne evento religioso riservato a tutti i collaboratori della Presidenza della Repubblica.

Per i Cantori di Assisi l’invito al Quirinale è non solo un grande onore ma anche il riconoscimento del livello qualitativo artistico che il sodalizio canoro, che ha rappresentato lo spirito di Assisi nel mondo, ha raggiunto.

Al termine della S. Messa i Cantori di Assisi,  nella persona del presidente, Roberto Leoni, doneranno al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, una copia della stampa in fac simile del Codice 338 - realizzata per la prima ed unica volta in otto secoli dalla Fondazione Sorella Natura - , contente i più antichi testi francescani e  la stesura del Cantico delle Creature. Un mazzo di fiori sarà donato alla signora Clio Napolitano dalla direttore dei Cantori, M. Gabriella Rossi.

 

   

CONCERTO DI NATALE 2013

Cari Amici,

il titolo del nostro concerto è volutamente evocativo.

L’incanto del Natale è, per i credenti, un intimo sentire che è nato e continua a nascere, spontaneo, nei cuori dei bimbi di ieri e di oggi.

Un incanto che sa di delicata tenerezza e che, col tempo, si trasforma in un sentimento profondo che racchiude e declina quanto di buono e nobile distingue gli “uomini di buona volontà.” Ha il sapore della famiglia, degli affetti condivisi, delle difficoltà affrontate e, qualche volta, della riconciliazione. E’ un incanto che ci accompagna e non ci abbandona, rinascendo, di anno in anno, non appena ci si appressa a fare memoria del miracolo di quella notte lontana.

Anche Francesco, il nostro San Francesco, la Vigilia di Natale del 1223, volle “fare memoria”, ma in un modo particolare, un modo che gli facesse quasi toccare con mano i disagi sofferti da quella poverissima famigliola e dal divino neonato che, con infinita dolcezza, chiamava il “Bambinello di Betlemme”. Rivolgendosi alla gente accorsa da ogni dove per ascoltarlo e pregare insieme a Lui, penetrò i loro cuori e fece scaturire quell’Incanto germogliato nella Notte delle notti.

È a Greccio, infatti, che, crediamo, si possa trovare l’origine di questo sentire che ci rapisce ancora oggi, è lì che “l’ Incanto” affonda le sue radici, emanazione e propagazione della Santa Notte di Betlemme.

Buon Natale, dunque, cari amici, con l’augurio di un “Incanto” che sempre vivifichi il cuore di tutti noi.

M. Francesca Tanda

   

Pagina 1 di 2

Coprifoco

There seems to be an error with the player !